News

Green Pass, una proposta controversa

Comunicato stampa conclusione lavori II Assemblea Generale 2021

Appunti dalla II sessione della Assemblea Generale 2021


I movimenti
della rete
AeA

Logo Patto per l'Autonomia
Patto per l'Autonomia
Friuli-Venezia Giulia
Logo Slovenska Skupnost
Slovenska Skupnost
Friuli-Venezia Giulia
Logo Patrie Furlane
Patrie Furlane
Friuli-Venezia Giulia
Logo Patto per l'Autonomia
Patto per l'Autonomia
Veneto
Logo Alpe
Alpe
Valle d'Aosta
Logo CLT
Comitato Libertà Toscana
Toscana
Logo Pro Lombardia
Pro Lombardia indipendenza
Lombardia
Logo Siciliani Liberi
Siciliani Liberi
Sicilia

Movimenti
osservatori

Logo MAR
Movimento per l'Autonomia della Romagna
Romagna
Liberi Elettori Piemonte
Liberi Elettori Piemonte
Piemonte

I movimenti si presentano


Autonomie e Ambiente (AeA), la sorellanza

 

L'alleanza Autonomia e Ambiente (AeA) associa partiti e movimenti decentralisti, localisti, territorialisti, autonomisti, federalisti, confederalisti, attivi in tutti i territori della Repubblica Italiana. Promuove l'autogoverno di tutti dappertutto, attraverso un'azione politica democratica e nonviolenta. Le forze sorelle operano solidalmente sulla base di principi condivisi, per obiettivi politici ed elettorali comuni. Siamo strettamente connessi con l'Alleanza Libera Europea (ALE, European Free Alliance - EFA), per una nuova Europa dei popoli, delle regioni, dei territori. Siamo per la solidarietà fra i popoli, l'anticolonialismo, un radicale decentralismo internazionale (decentralism international).

 

  • Diritto di autodeterminazione

    esercitato in modo responsabile e in conformità agli strumenti della  democrazia, in antitesi al centralismo statale e nel quadro di uno sviluppo armonico delle regioni europee che punti a ridurre progressivamente le diseguaglianze.

  • Diritto di vivere
    nella propria comunità

    Diritto per ogni cittadino/a di vivere, formarsi, studiare e lavorare in modo proficuo e dignitoso nella propria comunità o regione.

  • Sviluppo sostenibile

    durevole e armonioso sia dei propri territori che dell'insieme dello spazio europeo.

  • Diversità linguistica,
    culturale ed economica

    Valorizzazione della ricchezza derivante dalla diversità linguistica, culturale ed economica, in funzione del mantenimento di identità durature e nel contempo aperte per il futuro, con riconoscimento dei caratteri di ufficialità delle lingue parlate dai popoli e dalle comunità.

  • Storia e cultura

    Conservazione e valorizzazione della storia e della cultura dei popoli e delle comunità.

  • Le comunità al centro

    Regolazione delle condizioni essenziali di vita e di economia e proprietà dei beni pubblici da parte delle comunità, delle regioni e dei popoli in funzione del loro sviluppo economico, spirituale e identitario.

  • Democrazia partecipativa locale

    Rafforzamento della democrazia partecipativa locale, con diretto e permanente coinvolgimento dei cittadini nell'assunzione delle decisioni politiche anche a mezzo di strumenti di democrazia diretta e di iniziativa popolare.

  • Europa

    Promozione in Europa di un confederalismo su base regionale e comunitaria, secondo principi di autodeterminazione, sussidiarietà, cooperazione e solidarietà internazionale.

  • Impegno elettorale

    Partecipazione alle elezioni in forma autonoma e, ove non possibile, in accordo con formazioni politiche non in conflitto con i valori e, le scelte, le regole comuni.

  • Trasversalità e inclusione

    di persone e culture che in passato sarebbero state definite di centro, destra o sinistra ma che oggi vogliono guardare avanti contro ogni centralismo.

  • Ricomposizione

     - laddove democraticamente deliberata - delle unità storiche separate da frontiere inter-statali, all'interno del quadro complessivo della coesione europea. 


Autonomie e Ambiente
Via Vittorio Emanuele III n.3 - 33030 Campoformido (UD)

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ottenere aggiornamenti sulle attività della rete Autonomie e Ambiente

Abilita il javascript per inviare questo modulo